LM38 Lingue e Letterature Straniere per la Mediazione Culturale e la Valorizzazione del Territorio

Ultimo anno accademico di attivazione: 2016/2017

Docenti di riferimento a.a 2016-2017: Carla Bassu, David Brett, Donatella Carboni, Marta Galinanes Gallen, Elisa Levi Sabattini, Loredana Salis, Simonetta Sanna

Docenti aggregati a.a. 2016-2017: Tania Baumann, Davide Bilò, Paola Cadeddu, Veronica Camerada, Antonella Diana, Massimo Dell’Utri, Lorenzo Devilla, Gabriella Ferranti, Giorgio Garau, Franco Lai, Laura Luche, Lucio Murru, Giuseppe Mussi, Valeria Pala, Antonio Pinna, Giovanni Pruneddu, Federico Rotondo, Fiorenzo Toso, Andrea Vargiu

Rappresentanti degli studenti: Marco Pinna

Corsi a esaurimento collegati: LM38 Lingue moderne e comunicazione interculturale; classe 42/S Lingue e letterature moderne euroamericane; classe 43/S Lingue straniere per la comunicazione internazionale

OBIETTIVI FORMATIVI QUALIFICANTI (DM 16/03/2007)

I laureati nei corsi di laurea magistrale della classe devono:
*possedere un'elevata competenza di almeno una lingua europea o extra-europea;
* conoscere le tematiche culturali, storiche, economiche e sociali delle aree geografiche connesse alle lingue prescelte, in modo da utilizzare con consapevolezza le lingue conosciute nella prospettiva della comunicazione internazionale;
* possedere solide conoscenze nel campo dell'analisi linguistica, dei processi sociolinguistici e dei meccanismi comunicativi;
* possedere solide conoscenze nelle discipline sociali, economiche e giuridiche;
* essere in grado di operare tramite ausili informatici e telematici.

Sbocchi occupazionali e attività professionali previsti dai corsi di laurea sono:
* con funzioni di elevata responsabilità, nell'ambito delle relazioni internazionali presso aziende, la pubblica amministrazione, le strutture del volontariato, gli enti locali nonché nella direzione di organizzazioni internazionali, di settori della cooperazione e degli aiuti allo sviluppo;
* attività professionali di esperti presso enti e istituzioni nell'ambito dell'integrazione economica, sociale e culturale; di consulenza specialistica presso enti pubblici nell'ambito della tutela delle lingue immigrate e più in generale in rapporto alla legislazione linguistica dell'Unione Europea.

Gli atenei organizzano, in accordo con enti pubblici e privati, stages e tirocini.

MODALITÀ DI ACCESSO

Accesso libero con verifica obbligatoria dell'adeguatezza della preparazione personale

La verifica dell'adeguatezza della preparazione personale è obbligatoria. I candidati dovranno presentarsi al colloquio obbligatorio muniti di documento di identità valido e della carriera universitaria pregressa, completa di insegnamenti sostenuti, CFU e relativi Settori Scientifici Disciplinari (SSD).

L'esito positivo del colloquio è vincolante per potersi immatricolare, così come il possesso dei requisiti curriculari.